QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 4° 
Domani -1°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 08 dicembre 2016

Attualità mercoledì 02 marzo 2016 ore 17:20

"Toni si liberi dal suo conflitto d'interesse"

Duro comunicato della minoranza contro il sindaco Carlo Toni che a parere di Poppi Libera non può delegare le vicende dell'Unione al suo vice

POPPI — "Tra quei Sindaci che oggi chiedono che nell’ordine del giorno sia posta la mozione di sfiducia di colui che il TAR ha appena reintegrato come legittimo Presidente, ci domandiamo poi se ci sia anche il Sindaco di Poppi ed in quale forma. Ci chiediamo infatti quale sia la posizione del secondo Comune più grande del Casentino in questa questione." Con queste parole affidate ad un comunicato stampa la minoranza consiliare incalza il sindaco di Poppi. 

Infatti il sindaco essendo anche dipendente dell'Unione non partecipa ai lavori della giunta assieme agli altri sindaci dovendo, per legge, delgare il suo vice.

"Che non sia dunque finalmente giunto il momento anche per Poppi di decidere che posizione assumere rispetto all’Unione dei Comuni, a cominciare da quel vizio di fondo che vede il nostro Sindaco dare deleghe al suo Vice? - scrivono i consiglieri di opposizione - Questione non solo di forma, ma anche di sostanza.  Vi è infatti da dubitare che il Sindaco di Poppi intenda astenersi dal trattare politicamente della sfiducia di colui che un tribunale ha appena reintegrato, con tutti i rischi e pericoli di un conflitto d’interessi strisciante, ciò non solo per il rapporto di dipendenza che lo lega all’Unione dei Comuni, ma anche per il contenzioso giudiziario che tutt’ora pende nelle aule di giustizia tra il medesimo ed il Sindaco di Castel San Niccolò."

Secondo Poppi Libera "occorre sottrarsi sin da subito a quel conflitto d’interessi che impedisce inevitabilmente decisioni rapide, libere e serene, condotta che se non assunta rischia di tradursi in un danno per tutti cittadini a cui rivolgiamo l’azione della macchina amministrativa. Decida dunque adesso il nostro Primo cittadino ed una volta per tutte, se intende dedicarsi a fare sulla carta il Sindaco a tempo pieno oppure no."

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità