QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 19°23° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
martedì 19 giugno 2018

Politica lunedì 01 maggio 2017 ore 09:00

Primarie Pd, Renzi a valanga in Casentino

Percentuali bulgare per l'ex premier alle primarie con le quali i democratici hanno scelto il loro segretario nazionale



CASENTINO — Si sono tenute domenica 30 aprile le primarie del Pd per la scelta del leader del partito.

In provincia di Arezzo il risultato vede Renzi ancora più forte che sul piano nazionale ma con un'affluenza dimezzata rispetto alle primarie 2013. Questi i risultati:

Mozione Orlando: 2612 pari al 14,86%

Mozione Emiliano: 657 pari al 3,74%

Mozione Renzi: 14304 pari al 81,40 %

Stesso copione in vallata. In Casentino si registra un'affluenza più bassa rispetto alle scorse primarie, quelle che nel 2013 elessero il leader fiorentino al vertice del partito. Il numero dei votanti supera di poco la metà rispetto al numero di tre anni fa. Ma all'interno di questo dato c'è una netta affermazione dell'ex presidente del Consiglio con l'unica eccezione di Talla dove Orlando ottiene il miglior risultato provinciale raggiungendo il 37% e fermando l'ex premier poco oltre il 60%.

Il miglior risultato dell'ex premier si registra a Pratovecchio-Stia con quasi il 90%, poi Chitignano con l'88%. A Bibbiena e Montemignaio Renzi vince con l'85%, a Castel San Niccolò l'81% e Castel Focognano l'82%.

Più bassi (si fa per dire) i risultati di Poppi, Subbiano, Capolona, Ortignano-Raggiolo, Chiusi della Verna dove Renzi prende tra il 74 e il 79 per cento dei consensi.

Un risultato che conferma il consenso che l'uomo di Rignano ha sempre avuto in zona, fin dalla prima candidatura alle primarie del 2012 contro l'allora segretario Pd Pierluigi Bersani passando per il referendum costituzionale del 4 dicembre scorso dove il risultato fu opposto rispetto al dato nazionale con una netta affermazione di Sì.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Politica

Attualità