QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 19°30° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
sabato 02 luglio 2016

Attualità giovedì 03 marzo 2016 ore 08:00

I piccoli affrontano i problemi dei grandi

Sono stati i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Poppi ad aver approfondito gli aspetti storici che hanno portato alla nascita dei Comuni

POPPI — Il Casentino istituzionale che parla di grandi cambiamenti per il futuro va sui banchi di scuola. Sono stati proprio i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Poppi, in occasione della festa della Toscana, ad aver approfondito gli aspetti storici che hanno portato alla nascita dei Comuni e alle problematiche presenti in una valle con piccole comunità di montagna in ordine alle scelte amministrative possibili ed aver così riportato la vecchia educazione civica al centro dell’attenzione scolastica.

Un atto coraggioso della scuola e degli stessi docenti. I ragazzi, così, attraverso un percorso formativo specifico, hanno cercato di diventare protagonisti consapevoli della propria terra attraverso tre progettualità molto interessanti dal punto di vista civico ossia il Consiglio Comunale dei Ragazzi, il progetto del giornalino scolastico e la conoscenza del proprio territorio in chiave sia storica sia attuale. Vediamo in dettaglio cosa questi piccoli-grandi protagonisti del nostro tempo hanno voluto diventare parte di questo cambiamento in atto.

Da alcuni anni gli studenti delll’istituto partecipano in maniera entusiasta e attiva alla Festa della Toscana. Il tema di questo anno, “Le riforme di Pietro Leopoldo e la Toscana moderna”, ha catturato il loro interesse verso l’educazione civica, tanto da aver portato ad un progetto molto ambizione realizzato in collaborazione con il Comune di Poppi “LE COMUNITA’ DELLA VALLE DEL CASENTINO. IL NOSTRO TERRITORIO DALLE RIFORME DI PIETRO LEOPOLDO AD OGGI E… PROSPETTIVE FUTURE”.

Il progetto si è svolto su vari fronti. Il lavoro dei nostri giovani studenti è approdato al concerto del corso musicale, accompagnato dalle letture degli studenti del corso prolungato, ai consigli comunali aperti alla partecipazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, alla pubblicazione di due giornalino scolastici frutto delle due redazioni SpargiNotizie di Badia Prataglia e RibaltaNotizie di Poppi.

Le due redazioni giornalistiche della scuola hanno realizzato questo numero speciale, “RibaltaNotizie e Sparginotizie per la Festa della Toscana 2015”, che raccoglie articoli con interviste a popolazione e politici, indagini storiche e sociali, ricerche specifiche. In particolare sono stati ascoltati in un dibattito due sindaci che rappresentano proposte risolutive diverse.

La visita alla Biblioteca Rilliana ha permesso agli studenti di prendere visione dell’atto originale con cui il Granduca trasmetteva a tutto il territorio la riforma di abolizione delle pena di morte, documento recentemente ritrovato nell’archivio del Vicariato di Poppi, e di conoscere aspetti di storia locale collegati alle riforme di Pietro Leopoldo sulla “comunità”.

L’incontro degli studenti con gli immigrati recentemente accolti ha permesso di comprendere come la comunità del nostro territorio sia in evoluzione in una prospettiva geopolitica: l’accoglienza di persone provenienti da altre parti del mondo per problemi politici o per conflitti comporta una riflessione sulle tematiche dell’inclusione e del pregiudizio, oltre che la conoscenza di realtà lontane nelle quali eventi locali influenzano la migrazione dei popoli.

Per concludere il percorso, una delegazione degli studenti della scuola secondaria si è recata in visita d’istruzione a Firenze presso la sede della Regione Toscana per partecipare ad una seduta del Consiglio Regionale.

Il nostro augurio, sul quale convergono gli impegni di tutti noi adulti, educatori, amministratori e famiglie, è aver piantato un seme nella formazione alla cittadinanza dei nostri giovani ai quali affidiamo la comunità nella speranza di una coscienza civica consapevole e costruttiva” commenta la Dirigente scolastica Alessandra Mucci.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Lavoro

Cultura