comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 14°22° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 23 settembre 2020
Giani
863.615
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Referendum, Crimi: «Informazione libera da interessi privati»

Attualità martedì 04 febbraio 2020 ore 11:12

Piccoli cantieri, 2,5 milioni per i Comuni aretini

Igor Michele Magini

Il contributo statale da destinare ad interventi si messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio culturale



AREZZO — Nuova tranche di risorse per il piano piccoli cantieri dei Comuni italiani avviato lo scorso anno e rifinanziato con la Legge di bilancio per il 2020 per interventi di messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici, patrimonio comunale e abbattimento delle barriere architettoniche, appaltabili con procedure veloci.

"Quest’anno - rende noto Confindustria Toscana sud- per i 36 Comuni della Provincia di Arezzo è disponibile un contributo statale, pari a 2.560.000 euro, da destinare ad interventi, non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale".

“Il Piano spagnolo, così chiamato perché ricalca il modello spagnolo per le piccole opere, lo scorso anno si è dimostrato un valido strumento per spendere le risorse stanziate, è una misura che ha ottenuto risultati positivi e su cui il Governo ha evidentemente deciso di scommettere - dice l’Arch. Igor Michele Magini, presidente di Ance Arezzo – come Ance Arezzo rinnoviamo la nostra pronta disponibilità a fornire ai Comuni tutto il supporto necessario per usufruire delle risorse assegnate e dare risposte immediate alle esigenze del territorio e del settore. Chiediamo ai Comuni che si attivino rapidamente per spendere le risorse destinate al nostro territorio: il termine entro il quale dovranno essere avviati i lavori è infatti fissato al 15 settembre 2020, in caso contrario i contributi non impegnati, verranno revocati e riassegnati - spiega Magini, che conclude - ci auguriamo che in futuro il Piano spagnolo venga ulteriormente incrementato e potenziato così da poter intervenire in maniera più incisiva nella messa in sicurezza dei nostri territori e favorire la ripresa del settore”,



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca