comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:25 METEO:BIBBIENA14°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 29 ottobre 2020
corriere tv
Piazze in fiamme in Italia: guerriglia da Nord a Sud contro il Dpcm

Attualità mercoledì 14 ottobre 2020 ore 21:20

Ricoveri Covid, Terapia Intensiva già al completo

In Malattie Infettive ancora tre posti. Entrambi i reparti hanno possibilità di aumentare la disponibilità. Il San Donato si conferma all'avanguardia



AREZZO — Ad Arezzo aumentano i ricoveri per Covid e l'attenzione si concentra, in particolar modo, sui posti letto disponibili al San Donato.
A saltare subito all'occhio, purtroppo, è come la Terapia Intensiva, con il dato di ieri che riporta sei pazienti, sia già al completo. "C'è, comunque, la possibilità di raddoppiare questi posti, come già avvenuto nel primo picco dell'epidemia" spiegano dalla Asl.

I dati sono significativi anche relativamente al reparto di Malattie Infettive, dove si trovano già 35 pazienti su 38 letti utilizzabili. Pure in questo caso l'ospedale cittadino, viene ancora assicurato dall'azienda sanitaria, è pronto a potenziare la disponibilità.

Quelli di Arezzo e Grosseto si confermano ospedali a prova di emergenza Covid con reparti con posti letto per pazienti positivi che necessitano di cure specialistiche e per i quali non sono sufficienti quelle domiciliari. Si tratta di Malattie Infettive, Terapia Intensiva, Pneumologia e assistenza breve Covid al Pronto Soccorso.

Nell'intero bacino della Asl Toscana Sud Est, quindi rispetto a Siena e Grosseto, Arezzo, negli ultimi giorni, continua ad avere la "maglia nera" per numero di casi positivi, toccando dei picchi mai registrati, neppure durante il pieno dell'emergenza che determinò il lockdown di marzo.

Attualmente i contagi riguardano in particolar modo bambini e ragazzi, ma anche la fascia d'età tra i 40 e i 50 anni. Meno, fortunatamente, gli anziani. Seppure ieri, il report della Asl, abbia comunicato il decesso di un 97enne e oggi sia stato rilevato il primo caso in una Rsa, a Castelfranco, in questa nuova fase. 

Numerose le classi chiuse a causa della diffusione del virus tra alunni e insegnanti. A Soci, frazione di Bibbiena, da due settimane le Medie hanno sospeso le lezioni in presenza. Il virus viaggia in lungo e in largo nell'Aretino. Ad esserne colpita meno, al momento, solo la Valtiberina, che comunque non ne è rimasta indenne.

Intanto, i tamponi giornalieri sono notevolmente aumentati. Ne vengono fatti circa 2700 - 2800 nei drive truth, a domicilio, o nei punti dedicati. Nel corso della prima ondata ne erano effettuati, più o meno, 1500 al giorno.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità