QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 13°21° 
Domani 11°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
lunedì 15 ottobre 2018

Attualità martedì 02 ottobre 2018 ore 11:48

Acceso dibattito sul futuro del centro storico

Operatori a confronto sul futuro del centro storico, con proposte e idee. L'obiettivo è fare vivere il paese in tutti i periodi dell'anno



BIBBIENA — Prosegue tra i commercianti di Bibbiena la discussione sul futuro del centro storico. Nei giorni scorso si sono riuniti in Confcommercio per esaminare insieme le risposte date finora dall’Amministrazione Comunale in merito ai tanti nodi che ancora restano da sciogliere, come la questione dei parcheggi e del mercato. 

“L’assessore al commercio Matteo Caporali ha condiviso la nostra ipotesi di rimettere il mercato settimanale in piazza Tarlati e via Garibaldi, la soluzione che da sempre sosteniamo come più opportuna per ridare sprint al centro”, sottolinea la presidente dell’Associazione Commercianti Centro Storico Rosanna Mazzetti, “adesso il Comune deve mettere nero su bianco questa ipotesi trasformandola al più presto in realtà concreta”. 

I commercianti non sono invece d’accordo sulla decisione del Comune di mantenere piazza Tarlati adibita solo parzialmente a parcheggio anche nel periodo invernale: “migliorare l’accessibilità aiuterebbe le attività commerciali a resistere nei lunghi mesi invernali, che rappresentano un periodo morto. Non si può fare finta di niente”. 

Per quanto riguarda il Natale, i commercianti stanno progettando un piano pubblicitario per richiamare persone nelle loro attività. Inoltre, si sono dati da fare per cercare sponsor privati che li aiutino a coprire i costi delle luminarie e dell’Albero che sarà sistemato in piazza Tarlati: “Bibbiena sarà illuminata a festa anche quest’anno, grazie al nostro impegno e alle aziende che ci sostengono. Una dimostrazione di come noi imprenditori non ci tiriamo indietro quando si tratta di migliorare immagine e accoglienza della città, anzi vogliamo fare la nostra parte. Auspichiamo che anche le altre associazioni che operano a Bibbiena si diano da fare per creare iniziative ed eventi tali da richiamare gente in centro”, prosegue Rosanna Mazzetti.

La loro parte i commercianti la fanno anche nelle operazioni quotidiane di pulizia: “purtroppo è una lotta impari, quella contro i piccioni, per cui serve un intervento serio e strutturato per risolvere il problema una volta per tutte. Di certo il nostro centro non può permettersi un look così trascurato”. 

La discussione sul centro storico prosegue con grande partecipazione di tutti gli operatori e questo è un segnale di grande attenzione e affetto per la nostra città”, sottolinea il presidente della Confcommercio casentinese Adelmo Baracchi, “in questo momento è però importante trovare soluzioni, non ci interessano gli schieramenti politici né le polemiche inutili. Le nostre imprese vivono di numeri e bilanci, il centro storico vive di persone. Parcheggi, decoro, arredo, iniziative: tutto serve per migliorare la situazione e rendere più attrattivo il centro per i residenti, per le imprese, per i visitatori. 

All’Amministrazione chiediamo però di accelerare i tempi perché quelli della cosa pubblica sono sempre troppo lunghi rispetto a quelli imposti dal mercato. Inutile rendere Bibbiena bella se di attività non ne rimane aperta una…”



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca