QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 15°22° 
Domani 10°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
martedì 15 ottobre 2019

Cultura giovedì 06 ottobre 2016 ore 18:50

L'inaugurazione della mostra "Luce d'Arno"

La mostra è costituita da fotografie, pitture e sculture che rappresentano un cammino lungo l’Arno ed una riflessione sul ruolo del fiume



PRATOVECCHIO - STIA — Sarà inaugurata sabato 8 ottobre (ore 11.30) presso il Lanificio di Stia la mostra “Luce d’Arno. Riscoprire il Fiume” organizzata dall’associazione culturale La Corte con il patrocinio della Regione Toscana e dei Comuni di Pratovecchio Stia, Signa e Fiesole e la collaborazione della Fondazione Luigi e Simonetta Lombard.

Nata un’idea di Carlo Valentini,con la direzione artistica di Rosanna Tempestini Frizzi, la mostra è costituita da un insieme di fotografie, pitture e sculture che rappresentano un cammino lungo l’Arno ed una riflessione sul ruolo del fiume come culla di civiltà, luogo di lavoro ed ambiente umano.Un laboratorio scientifico ed artistico sul tema di acqua e comunità nel territorio dove nasce l’Arno e in luogo simbolo della storia produttiva del comune alto casentinese.

Nel suggestivo salone a volta del Lanificio in esposizione le opere di Angelo Barone, Giuseppe Biagi, Giuseppe Cabras, Federico Cacciapaglia, Luca de Silva, Paolo Fabiani, Robert Gligorov, Aroldo Marinai, Andrea Marini, Paolo Masi, Luca Matti, Roberto Pupi, Mariateresa Sartori, Paolo Staccioli, Tayu Vlietstra con Duccio Ricciardelli, Stefano Turrini, Carlo Valentini.

La mostra, ad ingresso gratuito, rimarrà aperta fino al 16 ottobre con il seguente orario: Sabato 8 : 11.30 –19 Domenica 9, sabato 15 e domenica 16: 10-13 / 15-18

In programma le seguenti iniziative collaterali :

Sabato 8 Museo del Bosco e della Montagna (Vicolo dei Berignoli)

- ore 15 proiezione video : Maldarno di Tayu Vliestra e Duccio Ricciardelli.

- ore 16: Far luce su radici e orizzonti. Intervengono: Paolo De Simonis (antropologo), Andrea Rossi (architetto, Ecomuseo del Casentino), Giandomenico Semeraro (storico dell’arte)

Domenica 9 Lanificio di Stia - salone a volta

- ore 16: incontro con Sergio Ferraris (giornalista scientifico)

- ore 17.30: reading Lucilla Bernardini (attrice)

Sabato 15 Lanificio di Stia - salone a volta

- ore 16 : reading Daniele Trambusti (attore)

- ore 17.30 : musica di Verdiana Raw

Domenica 16 Lanificio di Stia - salone a volta

- ore 16:00 : musica di Orio Odori con Stefano Batelli (tuba) e Sergio Odori (percussioni) La musica come una bicicletta rossa sulle rive dell’Arno



Tag

Manovra, Zingaretti: «Ottimi segnali per equità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità