Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:35 METEO:BIBBIENA18°28°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte: «Sapevo delle telefonate di Draghi, grave si intrometta nella vita di forze politiche»

Attualità sabato 25 settembre 2021 ore 07:45

Ripartenza, largo ai giovani sindaci

Marco Ermini e Filippo Vagnoli
Marco Ermini e Filippo Vagnoli

Vagnoli ed Ermini all’assemblea nazionale dell’Anci per gli amministratori under 35 lanciano le loro proposte per l’utilizzo delle risorse del Pnnr



ROMA — Il sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli e il collega di Castiglion Fibocchi Marco Ermini -rispettivamente vicepresidente e consigliere di Anci Giovani Toscana – sono presenti alla due giorni convocata per ieri e oggi a Roma da Anci – associazione nazionale comuni italiani – Giovani riservata agli amministratori under 35.

Al centro dell’XI assemblea nazionale dell’ente, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), innovazione, turismo. Numerosi gli interventi e gli ospiti, dai ministri Renato Brunetta, Fabiana Dadone e Massimo Garavaglia al presidente di Anci Antonio Decaro e al presidente di Anci Giovani Luca Baroncini.

I primi cittadini di Bibbiena e Castiglion Fibocchi hanno illustrato il lavoro svolto nelle rispettive amministrazioni e le loro buone pratiche messe in piedi in terra aretina. "È arrivato il momento di "parlare meno dei giovani" ma di lasciarli parlare e soprattutto dargli la possibilità di agire” commentano Vagnoli e Ermini.

“La nostra nazione ha tanti punti di forza ma certamente non è tra questi la presenza di giovani nei ruoli chiave. Forse da un lato c'è poca intraprendenza degli stessi, ma è indubbio che le dinamiche italiane non agevolano questo processo. Un dato su tutti: solo il 4% dei sindaci italiani sono giovani amministratori (ovvero hanno meno di 35 anni). Un dato preoccupante che deve darci motivazione per ripensare alle politiche in maniera differente di quanto fatto fino ad oggi e soprattutto di impiegare le risorse del PNRR ascoltando tutte le realtà sociali, senza tralasciare i giovani",

Andando nel concreto i due sindaci aretini concludono: "Per la nostra provincia le risorse del PNRR giocano un ruolo fondamentale e non possiamo permetterci di perdere questo treno: costruire maggiori servizi sanitari sia ospedalieri che territoriali (con il San Donato epicentro e coordinatore degli ospedali periferici); ripensare alle politiche sui rifiuti concentrandoci sulla autosufficienza che ad Arezzo è possibile grazie agli impianti presenti ; investire per migliorare la viabilità e i trasporti da e verso il capoluogo. Noi ci saremo – concludono Vagnoli e Ermini - e vogliamo come giovani amministratori dare il nostro contributo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nessun decesso e un paziente in meno all'ospedale San Donato, in totale sono 10. Si contano altri 126 guariti. Il dettaglio dei Comuni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità