QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 15°24° 
Domani 10°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 25 agosto 2016

Attualità lunedì 18 gennaio 2016 ore 14:13

Ospedale, interventi per migliorare le tecnologie

Il direttore del presidio ospedaliero Rosa La Mantia annuncia il completamento di interventi per centinaia di migliaia di euro

BIBBIENA — Vanno a completamento in queste settimane una serie di importanti lavori all’ospedale del Casentino. Sono più opere per un costo complessivo di alcune centinaia di migliaia di euro.

Da settimane si lavora alla rete elettrica. In particolare si va verso il collocamento di una nuova centrale necessaria per garantire stabilità di energia elettrica e potenza sufficiente al funzionamento delle cosiddette “macchine pesanti” come la tac o gli impianti della rianimazione e del blocco operatorio. 200 mila gli euro impegnati in questo lavoro che nei prossimi giorni giungerà a conclusione con due giornate durante le quali l’ospedale vedrà attivare una task force in grado di non interrompere alcun servizio, anche quando si dovrà togliere per alcune ore la corrente alla struttura.

L’altro fronte è la “svolta” ecologica ed economica imposta all’ospedale del Casentino. Nell’ambito di un progetto più ampio, sono stati sostituiti i vecchi e poco efficienti produttori di vapore. Centrali termiche concepite con logiche vetuste di produzione centralizzata di vapore, distribuzione dello stesso dentro la struttura ospedaliera e molteplici produzioni locali di acqua calda con scambiatori di calore. Una tecnologia di funzionamento, scarsamente efficiente sotto il profilo energetico, abbandonata in favore di nuovi generatori ad acqua calda ad alto rendimento energetico abbinati a bruciatori modulanti.
Sempre a Bibbiena è stato anche realizzato un nuovo gruppo frigorifero ad alta efficienza energetica in sostituzione di un macchinario vetusto con scarse rese energetiche.

“Tutti interventi – sostiene il direttore del presidio Rosa La Mantia – che sono parte integrante di un programma di potenziamento di questo ospedale come di quelli di Sansepolcro e Cortona. Tre strutture ritenute strategiche, direi essenziali, per garantire a tutto tondo i livelli di assistenza che rappresentano la mission indicata dalla Regione anche nella nuova organizzazione".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Attualità