comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 18°28° 
Domani 15°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
lunedì 03 agosto 2020
corriere tv
In auto sul nuovo ponte di Genova: «Lavorare in quarantena è stata dura, ma non ci siamo mai fermati»

Attualità giovedì 30 luglio 2020 ore 15:18

​Trasporti, Ceccarelli fa il test alla ferrovia

Sopralluogo dell'assessore regionale ai Trasporti per verificare lo stato dei lavori. Investimento da 23 milioni sulla Sinalunga-Arezzo-Stia



AREZZO — Nuove tecnologie applicate all'innovazione nei trasporti. Un settore vitale per la mobilità dei cittadini e per la loro sicurezza. Sulla linea ferroviaria Sinalunga.Arezzo-Stia di proprietà della Regione Toscana e gestita da Lfi, proseguono i lavori per un sistema di sicurezza ferroviaria Ertms/Etcs di livello 2 supportato da un sistema trasmissivo di Rete Radio Gsm-R nelle fermate e nelle stazioni della tratta Arezzo-Stia. Tradotto vuol dire che una volta portata a termine l'innovazione infrastrutturale, la linea locale sarà l’unica in Italia ad avere un livello di sicurezza analogo a quello garantito sulla rete nazionale dai treni ad alta velocità.

Per verificare lo stato dell'arte, l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli ha effettuato un sopralluogo confrontandosi coi gestori dell'infrastruttura e del servizio ferroviario. Il sopralluogo è stato effettuato utilizzando un treno Jazz che da settembre in poi andrà ad aggiungersi al parco dei rotabili in servizio sulla linea. Un altro treno Jazz sarà in servizio a fine anno.

"Stiamo portando avanti sulla linea regionale Sinalunga-Arezzo-Stia le stesse politiche di innovazione infrastrutturale e rinnovamento del parco treni che stiamo attuando in collaborazione con Trenitalia e Rfi sulla linea nazionale”, sottolinea Ceccarelli che poi ricorda l'investimento da oltre 23 milioni “grazie al quale questa sarà la prima linea locale in Italia dotata del più avanzato sistema di sicurezza ferroviaria ad oggi in commercio, lo stesso utilizzato sui sistemi Av, capace di garantire da remoto una connessione diretta tra i treni e l'infrastruttura ferroviaria. Il lavoro sarà concluso entro la fine del 2022”.

Al momento si sta lavorando sulla tratta di prova Rassina-Bibbiena-Poppi e Porrena. Dopo il completamento di questa tratta e le prove sul campo, il sistema sarà esteso sull'intero tracciato Arezzo-Stia e Arezzo-Sinalunga. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità