Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:59 METEO:BIBBIENA18°28°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte: «Sapevo delle telefonate di Draghi, grave si intrometta nella vita di forze politiche»

Attualità giovedì 23 giugno 2022 ore 20:30

Il sindaco Vagnoli in missione a Roma per il Pnrr

E' intervenuto all'evento organizzato da Anci insistendo sulla necessità di portare i Comuni, in campo digitale, tutti allo stesso livello



BIBBIENA — Ieri il sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli ieri ha partecipato in qualità di delegato innovazione di Anci Toscana a Missione Italia - 2021/2026 il Pnrr dei Comuni e delle Città. L'evento che Anci ha organizza a Roma presso il Centro Congressi La Nuvola, che ha visto la partecipazione di tutti gli attori istituzionali, economici e sociali coinvolti nell’attuazione in Italia del piano Next Generation Eu.

Vagnoli è intervenuto nella tavola rotonda aperta, tra gli altri, da Lucia Volpe, Direttore Centrale per i Servizi Demografici del Ministero dell’Interno, Fabio Di Loreto, Program Officer ANPR del Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In particolare il sindaco di Bibbiena ha parlato del percorso dei Comuni medio-piccoli verso la transizione digitale. Vagnoli è partito dai numeri e dal fatto che su 7.900 comuni Italiani, 7.400 hanno meno di 20.000 abitanti, pari al 93.5% del totale e rappresentano 30.000.000 di cittadini.

Vagnoli commenta così il suo intervento a Roma: “ho voluto far riflettere sul fatto che, visti anche i numeri, è arrivato il momento di prendere seriamente in considerazione i piccoli e medi Comuni quando pensiamo alle politiche per i territori. Questo perché le differenze di organizzazione tra un Comune grande, uno medio e uno piccolo sono abissali. Ho fatto l’esempio del responsabile IT che sicuramente è presente in ogni Comune grande, forse in uno medio, ma in uno piccolo è rarissimo trovarlo. In sostanza servono politiche che offrano a tutti tutti lo stesso livello perché altrimenti sul digitale e l'innovazione, se non sviluppiamo delle politiche di sussidiarietà efficaci, ci ritroveremo un'Italia che va a diverse velocità, città grandi contro comuni piccoli e addirittura differenze tra comuni medi e piccoli. E’ pertanto necessario attivare da subito collaborazioni tra Ministeri, Regioni, Anci e Comuni e agire per aree omogenee"

Vagnoli conclude: “ci saranno nuove opportunità sul digitale con il Pnrr e questo è ottimo, ma se non operiamo per mettere in linea il piccolo Comune con il grande avremo sempre un’Italia a più velocità e saranno vani comunque anche gli sforzi che stiamo facendo con lo stesso Pnrr. Bibbiena in questo sta facendo passi avanti enormi, ma questo processo deve essere portato in modo equilibrato su tutto il territorio, sollecitando un processo e aiutando nella transizione digitale con le competenze necessarie e persone adeguatamente formate”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nessun decesso e un paziente in meno all'ospedale San Donato, in totale sono 10. Si contano altri 126 guariti. Il dettaglio dei Comuni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità