comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:10 METEO:BIBBIENA12°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Maradona, il giornalista argentino dà la notizia della morte e scoppia a piangere in diretta

Attualità domenica 11 ottobre 2020 ore 10:10

Inclusione sociale a scuola, con Soci@ll si può

Nasce il progetto che si pone come finalità quella di creare approcci innovativi per favorire le relazioni in questo momento di emergenza sanitaria



BIBBIENA — L'emergenza sanitaria sta cambiando il modo di vivere e anche di relazionarsi. Così prende il via un progetto che favorisce l'inclusione sociale per i ragazzi che frequentano le scuole e che vede l'Unione dei Comuni Montano del Casentino come partner d'eccezione.

Una grande comunità dove tutti sono accolti e nessuno è escluso e lo scopo è quello di favorire i rapporti e le relazioni tra cittadini di varie culture ed etnie.

Cambiare il modo in cui le scuole e le comunità operano e cooperano, al fine di creare approcci innovativi per l'inclusione sociale: è questo l’obiettivo di Soci@ll, il progetto Erasmus co- finanziato dall'UE con un partenariato internazionale composto da scuole, enti locali e organizzazioni che vuole creare una rete per il confronto e l’individuazione delle azioni più idonee da attuare.

Lo strumento utilizzato è quello dei “Social Labs come metodologia per promuovere l’inclusione sociale a scuola” ovvero la creazione di gruppi di soggetti appartenenti a diversi settori che si incontrano per condividere esperienze e collaborare per affrontare le sfide locali con l'obiettivo di progettare e testare soluzioni concrete.

"L’obiettivo sarà quello di illustrare i dettagli di questo approccio innovativo e avervi al nostro fianco nel proporre soluzioni e idee che promuovano l’inclusione a scuola con particolare dettaglio al tema degli studenti e delle studentesse di origine straniera e di seconda generazione" - dichiara Eleonora Ducci, assessora all'istruzione dell'Unione dei Comuni e presidente della Conferenza dell'Istruzione Casentinese.

Il percorso è promosso dall'Unione dei Comuni Montani del Casentino in collaborazione con Oxfam Italia e si compone di 4 incontri così distinti:
Primo Incontro - 13 Ottobre 2020: presentazione "La Metodologia dei Social Lab". Sessione di lavoro: Cosa possiamo fare nel concreto per promuovere l’inclusione? Soluzioni e idee per affrontare questa sfida.
Secondo Incontro - novembre 2020: Sperimentazione delle soluzioni identificate nel precedente incontro. Definire i criteri che valutino un ventaglio di soluzioni efficienti ed efficaci.
Terzo Incontro - dicembre 2020: Restituzione dati della sperimentazione e presentazione best practice.
Quarto Incontro - gennaio 2021: Restituzione percorso e valutazione metodologia.

E’ richiesta la conferma di partecipazione a questo link https://forms.gle/76W2f8xyjajYxYA79

Per chi vorrà partecipare online sarà possibile collegarsi attraverso la piattaforma Cisco.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS