Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:BIBBIENA15°31°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
domenica 14 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Piero Angela raccontò l'incontro con la moglie Margherita Pastore: «Una scossa elettrica dal primo sguardo, insieme da 66 anni»

Attualità sabato 07 maggio 2016 ore 09:56

Taglio del nastro per la ciclopista dell'Arno

Domani sarà inaugurato il primo tratto già realizzato dalla ciclopista che seguendo il percorso del fiume attraverserà tutta la Toscana



BIBBIENA — Partirà da Stia, alle pendici del Monte Falterona, e arriverà a Marina di Pisa, dove il fiume sfocia nel Tirreno. L'opera voluta dalla Regione Toscana è già in fase di realizzazione e il primo tratto realizzato è proprio quello casentinese.

Domenica 8 maggio ci sarà l'inaugurazione ufficiale per il primo segmento già realizzato, alla presenza delle autorità locali e dell'assessore regionale alla mobilità Vincenzo Ceccarelli.

Una passeggiata, anzi due, lungo la pista ciclopedonale dell’Arno e quella comunale di Ortignano Raggiolo. Questo in sintesi il programma della giornata inaugurale del primo segmento che va da Le Macee a Rassina.

Alle 15:30 partiranno due gruppi da Raggiolo e da Rassina che si incontreranno intorno alle 17 proprio in località Le Macee per il taglio del nastro.

Finora sono stati realizzati i primi 8 km di pista più i collegamenti con le stazioni ferroviarie di Rassina e Bibbiena, ma la tratta casentinese nel suo complesso sarà lunga 57 km. Il progetto è stato concertato con tutte le Amministrazioni Comunali interessate e con il contributo tecnico della FIAB di Arezzo. Questo primo stralcio è stato costruito grazie ad un contributo della Regione Toscana con i fondi Europei dello Sviluppo regionale - Por Creo - Infrastrutture per il Turismo e commercio in Toscana - e grazie alle risorse messe a disposizione da tutti i Comuni dell’Unione e dai Comuni di Bibbiena e Pratovecchio Stia. 

L’opera è stata realizzata nei tempi previsti e cioè entro il la fine del 2015. Adesso deve essere fatto il completamento della progettazione preliminare del restante percorso casentinese da Stia a Ponte Buriano entro la fine di giugno, e per la fine dell’anno la progettazione esecutiva. Dal 2017 potranno partire i lavori del secondo stralcio, che si avvale di fondi messi già a disposizione dalla Regione Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
All'ospedale San Donato i pazienti affetti da virus sono complessivamente 5. Viaggia diffuso il contagio. Ad arezzo i tamponi infetti oggi sono 31
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità