Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:BIBBIENA14°26°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
domenica 23 giugno 2024

PSICO-COSE — il Blog di Federica Giusti

Federica Giusti

Laureata in Psicologia nel 2009, si specializza in Psicoterapia Sistemico-Relazionale nel 2016 presso il CSAPR di Prato e dal 2011 lavora come libera professionista. Curiosa e interessata a ciò che le accade intorno, ha da sempre la passione della narrazione da una parte, e della lettura dall’altra. Si definisce amante del mare, delle passeggiate, degli animali… e, ovviamente, della psicologia!

​Il passato, questo conosciuto!

di Federica Giusti - venerdì 07 giugno 2024 ore 08:00

Uno degli argomenti più discussi nella stanza di terapia è il passato. Cosa ci è accaduto e come lo abbiamo elaborato, in effetti, è sicuramente causa di come viviamo la nostra vita nel qui ed ora.

Ma l’elaborazione passa necessariamente dall’accettazione, o, come dico io, dalla convivenza con ciò che è stato.

Noi non abbiamo alcun potere di cambiare il nostro passato, possiamo solo (e, onestamente, non credo sia poco) cambiare il modo in cui reagiamo a quell’evento.

Il passato, innanzitutto, può essere un bravo insegnante e possiamo imparare molto da esso. Banalmente, a non ripetere lo stesso errore e non metterci nuovamente nella situazione che ci ha fatto soffrire. Oppure, se si tratta di qualcosa di doloroso che è già capitato e che non possiamo di nuovo evitare, nostro malgrado, il fatto stesso di esserci passati attraverso una volta può aiutarci a farlo ancora.

Se ci sono stati momenti nei quali abbiamo avuto paura, possiamo imparare ad affrontare quelle stesse paure che provengono da lontano. Il passato può permetterci di concentrare le nostre risorse proprio là dove sentiamo di averne maggiore necessità.

Pensare a qualcosa che ci è accaduto, rifletterne anche durante la terapia, può essere utile anche a creare nuovi ricordi positivi, a far sì che dal passato non arrivi solo sofferenza e malessere, ma anche positività.

Talvolta dobbiamo essere bravi e forti per arrivare a perdonare un passato che magari è stato duro e crudele con noi. Ci sono storie davvero strazianti e cariche di dolore, ma alimentarlo nell’oggi non solo non serve a toglierlo, ma anzi finisce solo per incancrenire tutto. Provare a perdonarlo, permette anche in qualche modo di sanarlo, e ci permette, nel qui ed ora delle nostre vite, di essere più sereni, o, quantomeno, provare ad esserlo.

E perché no, talvolta il passato può essere ringraziato! Ci sono situazioni che ci hanno fatto soffrire ma dalle quali, magari, abbiamo imparato a stare alla larga oppure adesso sappiamo come affrontare una situazione simile. Insomma, il passato può davvero essere molto utile!

Federica Giusti

Articoli dal Blog “Psico-cose” di Federica Giusti