comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
BIBBIENA
Oggi 16°23° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
martedì 04 agosto 2020
corriere tv
Conte: «Non possiamo tollerare che si entri in Italia in modo irregolare»

Attualità venerdì 29 luglio 2016 ore 17:00

Dono del Calcit alla sanità aretina

​E' stato presentato il nuovo robot APOTECAchemo, costato 500mila euro. Inaugurazione anche dei nuovi laboratori della farmaceutica ospedaliera



CASENTINO — All’Auditorium Pieraccini dell’ospedale San Donato, si è tenuta la presentazione del nuovo robot APOTECAchemo, acquistato dal Calcit di Arezzo per un investimento da 500.000 euro.

Il robot APOTECAchemo rappresenta un'importante innovazione nell'allestimento della terapia oncologica. Si tratta di un sistema robotico, interamente prodotto nelle Marche dal Gruppo Loccioni di Ancona (humancare.loccioni.com). Ad oggi sono numerose le realtà nazionali che hanno fatto questa scelta tecnologica (circa venti), in Toscana, oltre ad Arezzo, si stanno attrezzando anche Firenze, Siena e Pisa. Lo ha acquistato il Calcit di Arezzo su indicazione del direttore del dipartimento oncologico della Asl Toscana sud est Sergio Bracarda e del direttore della farmaceutica ospedaliera Giandomenico Petrucci. Il suo arrivo è stato anche l'occasione e lo stimolo per rinnovare i laboratori della Farmacia Ospedaliera di Arezzo.

APOTECAchemo è in funzione al San Donato da due mesi ed ha già raggiunto il 50% di produzione degli antiblastici necessari all'intera provincia. L'obiettivo è realizzare l'80% degli allestimenti, preservando tuttavia l'attività manuale presso le cappe tradizionali per molecole non robotizzabili o per eventuali interventi di manutenzione del Robot



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità