Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:BIBBIENA12°27°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
venerdì 20 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zaccagni affitta l'Olimpico e con un rigore svela il sesso del figlio

Attualità venerdì 02 luglio 2021 ore 10:36

Tariffe rifiuti, quattro Comuni fanno ricorso

Bibbiena, Castel Focognano, Capolona e Subbiano si sono uniti contro il cosiddetto Arera che genererà un aumento di costi per i cittadini



CASENTINO — I sindaci dei Comuni casentinesi di Bibbiena, Castel Focognano, Capolona e Subbiano fanno squadra e si oppongono insieme al nuovo metodo di calcolo delle tasse sui rifiuti (il cosiddetto Arera) e dicono quindi “no” alla gestione toscana dei rifiuti.

I primi cittadini, unitamente ad altri dell’Ato Toscana Sud, puntano i piedi e fanno ricorso formale contro il nuovo metodo che genererà un aumento consistente dei costi per le famiglie.

Vagnoli, Ricci, Francesconi e Mattesini spiegano: “ormai da un anno ci stiamo opponendo a questo metodo all’interno delle varie assemblee nell’Ato Toscana Sud, composta da 104 comuni. Opposizione che però non trova sponde, né risposte perché purtroppo in questo consesso dieci comuni decidono per 104 amministrazioni. Conseguenza di una legge disgraziata della Regione Toscana che una maggioranza di quote per quei Comuni che hanno nei loro territori gli impianti di smaltimento”.

Quindi, proprio sul nuovo metodo di calcolo i quattro sindaci terminano: “è un metodo assurdo perché crea un aumento ingiustificato che dovrà essere pagato dai nostri cittadini. Ma il quadro in cui si colloca questo nuovo metodo di calcolo contro cui ci schieriamo fermamente, è quello di una gestione sbagliata delle ATO perché crea distorsioni importanti sul sistema dei voti: pochi decidono per tutti. I Comuni che hanno impianti, in sostanza, hanno grossi vantaggi economici e utili consistenti provenienti dalla gestione delle discariche. Perché devono avere anche più quote e quindi un peso decisionale assoluto dentro le ATO? Noi a questo sistema ci opponiamo in generale e nello specifico, per il nuovo calcolo delle tariffe, facciamo un ricorso formale perchè a fronte di un servizio sempre uguale, se non minore, i costi verranno aumentati”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La signora, di 68 anni, ha riportato diversi traumi ed è stata portata dai sanitari all'ospedale del Casentino in codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità