Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:BIBBIENA13°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellingham segna all’98esimo ma non vale: Valencia-Real Madrid finisce con accese proteste

Cronaca giovedì 10 dicembre 2015 ore 18:00

Un migrante è scappato dal centro di Badia

Con una nota dai toni pacati il gruppo di minoranza in Consiglio Comunale indica mancanze nell'accoglienza ai migranti nel plesso di Bafia Prataglia



POPPI — "Sia ben chiaro, non sarà stato colpa di nessuno se un migrante se ne è scappato a gambe levate dal Bellavista, ma anche questo è un fatto." A denunciare l'accaduto Poppi Libera il gruppo di minoranza in Consiglio Comunale che con una nota dai toni pacati non manca di denunciare una serie di mancanze nel servizio di accoglienza profughi allestito nel centro Bellavista di Badia Prataglia. 

"Non sta a noi sindacare sulla professionalità degli operatori che dai primi di ottobre sono impegnati a dare accoglienza ai richiedenti asilo ospitati nell’ex pensione Bellavista di Badia Prataglia - si legge nella nota di Poppi Libera - Sappiamo però che un bando di gara (tanto o poco che sia) riconosce a chi di quell’accoglienza se ne sta facendo carico, circa 35 euro al giorno per ciascun migrante, vitto e alloggio compreso. Ringraziamo intanto il Prefetto di Arezzo, che con sollecitudine è intervenuto presso il Bellavista per verificare tutta una serie di presunte irregolarità da noi sottoposte all’attenzione del Sindaco nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale con un’interrogazione. Interrogazione poi trasmessa alla stessa Prefettura. Il sospetto è che forse, l’accoglienza, bella a parole, nei fatti sia mancata, se non del tutto, almeno in parte anche da noi. Si badi bene, con questo non si intende muovere critica ai volontari che con umanità e spinti da sani principi stanno letteralmente dando una mano gettando il cuore oltre l’ostacolo. Ma non per questo non possiamo pretendere che l’assistenza ai migranti sia fatta con un grado di diligenza approssimativo per tutti i rischi e pericoli che ben conosciamo e poiché è da qui che si misura il loro grado di integrazione nella comunità."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La raccolta di 4 quintali di turaccioli usati servirà, grazie al loro riciclo in ottica di economia circolare, a finanziare i centri antiviolenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità