comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:04 METEO:BIBBIENA12°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Maradona, la lunghissima fila di tifosi in coda per la camera ardente

Cultura mercoledì 26 ottobre 2016 ore 14:45

Un weekend per vivere e rivivere l'Arno

Due giornate di convegni e mostre dedicate al fiume Arno che ha sempre avuto un legame indissolubile con il proprio territorio



PRATOVECCHIO - STIA — Nel prossimo weekend il Comune di Pratovecchio Stia, in collaborazione con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, la Regione Toscana, il Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali (GESAAF) e il Dipartimento di Ingegneria Civile e ambientale dell’Università di Firenze (DICEA), il Corpo Forestale dello Stato UTB di Pratovecchio e l’Opera di Santa Croce, organizza due giornate dedicate al fiume Arno, che ha sempre avuto un legame indissolubile con il proprio territorio.

L’iniziativa si inserisce nel progetto di Sviluppo del Turismo Sostenibile “Casentino Slow”, nato dal protocollo d’intesa a firma di tutti i Comuni del Casentino, dell’Ente Parco Nazionale e della Regione Toscana con gli assessorati al Turismo alla Mobilità. Ecco il programma dei convegni e delle manifestazioni:

Sabato 20 ottobre ore 10.00 – 10.30 Inizio lavori e saluti autorità: Nicolò Caleri Sindaco di Pratovecchio Stia, Vincenzo Ceccarelli Assessore trasporti della Regione Toscana, Giorgio Valentino Federici Segretario del Comitato Arno Firenze 2016.

10.30: convegno “Le acque regimate di montagna a difesa delle alluvioni”, con Giorgio Valentino Federici (Università di Firenze), Federico Preti Dip. di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali – Unifi “Sistemazioni Idraulico-Forestali e manutenzione del territorio”, Elena Bresci Dip. di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali – Unifi “ L’Ingegneria naturalistica in Casentino”, Enrica Caporali Dip. di Ingegneria Civile e Ambientale – Unifi “Il Casentino e le alluvioni dell’Arno”.

Nel pomeriggio, alle 14.30 Apertura lavori e saluti di Nicolò Caleri e Luca Santini Presidente Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Dalle 14.30 II° sessione “La fluitazione dell’Arno come valore storico, culturale ed economico” , con Gianluca Bambi (Gesaaf – Università di Firenze), Francesco Salvestrini Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo – Unifi “L’uso del fiume in età storica. Navigazione, macchine idrauliche e fluitazione del legname”, Ilaria Becattini “Il trasporto del legname dell’Opera di Santa Maria del Fiore”, Giuseppe De Micheli Direttore Opera di Santa Croce di Firenze “Le foreste del Casentino come alberi della vita per la città che deve nascere”, Giovanni Quilghini Capo ufficio dell’UTB Corpo Forestale dello Stato di Pratovecchio ed Emanuele Vazzano – Libero professionista “ L’abete bianco e la selvicoltura nella foresta casentinese”. Dopo il convegno, alle 17 Presentazione del libro “La scuola in cucina – reconsato a quattro mani” realizzato dal premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” Sezione Ambiente. Interventi: Nicolò Caleri, Luca Santini, Francesco Pasetto, Sonia Amadori, Dalisca (Artista sponsor del Premio), Davide Del Bello, Editore, Lorena Fiorini, Presidente del Premio Letterario. Coordina: Anselmo Fantoni.

Domenica 30 ottobre escursione accompagnata da guide autorizzate, dal titolo “DAL BOSCO ALL’ARNO FINO AL MARE”, Ore 9.30 Ritrovo a Casalino, poi Partenza per la Rievocazione del trasporto del legname lungo la “Via dei Legni” con animali da traino. Alle 12 arrivo all’antico porto sull’Arno “della Badia”. Stand dimostrativi delle diverse fasi della lavorazione, trasporto e fluitazione del legname. 12:30 Varo del fodero nelle acque dell’Arno. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca