Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:BIBBIENA20°32°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Attualità sabato 19 giugno 2021 ore 15:00

La Casa di Emma si "affida" a De Andrè

L'evento è in programma venerdì 25 giugno e coinvolgerà anche gli ospiti della struttura



BIBBIENA — “Come una specie di Sorriso” è l’evento che si terrà alla casa di Emma a Farneta di Soci venerdì 25 giugno alle  21. In questa occasione a parlare saranno le canzoni di De Andrè grazie al gruppo “De André e la filosofia” e le parole delle ragazze e dei ragazzi della casa famiglia, che porteranno il loro racconto e le loro riflessioni sulla poetica e di De André, ma soprattutto sulle loro vite.

A creare l’occasione è stata una visita del professor Simone Zacchini, ricercatore di Filosofia della Cura all’Università di Siena e membro del gruppo musicale e culturale, alla Casa di Emma e ai suoi giovani ospiti.

La cooperativa l’Albero e la Rua, l’associazione MCD, la proloco di Farneta e il Comune di Bibbiena con il patrocinio hanno poi reso possibile questo evento.

La musica era per De André un impegno civile, un modo per esporsi, per vivere nella carne degli ultimi, il passo che ti fa andare verso l’altro. Insomma era un’etica, vissuta profondamente e quindi incarnata fino alla morte.

Per il gruppo musicale composto da Simone Zacchini (pianoforte e narrazione filosofica), Alessandro Ristori (chitarra e voce), Melania Mattii (voce), Lorenzo Rossi (violino), Elisa Pieschi (violoncello), interpretare le canzoni del Maestro e portare il pubblico verso una riflessione sui temi della vita è esattamente lo stesso: riappropriarsi del vero significato delle parole per avvicinarsi all’uomo, quale esso sia.

Portare questo spettacolo alla Casa di Emma significa portare le storie di alcuni ragazzi e bambini verso quel mondo esterno – vicino e lontano al tempo stesso - per creare condivisione e per cercare uno spazio di comune riflessione sulle nostre vite, tutte diverse eppure legate.

I giovani ospiti della Casa Famiglia avranno così una parte attiva tra la musica e l’incontro con gli altri.

Simone Zacchini commenta: “Sono stato in vista alla Casa di Emma e lì è nata l’idea che i ragazzi e le ragazze potessero avere una parte attiva nello spettacolo. Hanno preparato dei testi che leggeranno loro stessi tra un brano e l’altro di De André. La filosofia è una pratica, uno stile di vita. La filosofia è ovunque ed è uno dei cardini di questo progetto”.

L’Assessora alla Cultura Francesca Nassini commenta: “Un bel momento musicale in cui impegno e musica si fondono per portare il messaggio di tanti ragazzi nel mondo. Sono felice di poter inaugurare l’Estate bibbienese anche con questo progetto insieme alla proloco di Farneta”.

Francesco Frenos, Assessore al sociale commenta: “Un progetto culturale e sociale per collegare la casa famiglia al resto della comunità e per portare il messaggio della casa famiglia ai ragazzi che vivono nel territorio”.

La prenotazione all’evento è obbligatoria alla mail associazionemcd@gmail.com .

L’evento sarà all’aperto e sarà garantito il rispetto di tutte le regole sanitarie anti covid. Il ricavato della serata andrà a sostenere i progetti della casa famiglia. Chi volesse, può anche effettuare un’offerta. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vandali in azione a Carda. La denuncia social da Giuliano Pietrini che annuncia come lunedì sarà risistemata l'area
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità