Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:BIBBIENA10°24°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Giacomo Sartori, continuano le ricerche del 29enne scomparso: il video postato dalla famiglia su Fb

Attualità sabato 24 aprile 2021 ore 10:36

Ospedale, "mancanza di medici è ormai emergenza"

Il sindaco Vagnoli lancia ancora l'allarme. E scrive alla Regione insieme ad altri colleghi toscani che vivono la stessa situazione



BIBBIENA — “Già due anni fa avevo segnalato l’emergenza della mancanza di personale medico all’ospedale del Casentino. Adesso, anche complice la pandemia, l’emergenza è diventata estrema. Non possiamo più aspettare. Per questo insieme anche ad altri sindaci di Comuni che si trovano in situazioni simili alla nostra, ovvero Cornioli di Sansepolcro, David Bussagli e Marcello Giuntini di Poggibonsi e Massa Marittima, abbiamo deciso di scrivere una lettera alla Regione. Una lettera che non è una sollecitazione soltanto ma un vero grido di allarme”.

Così il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli torna sulla questione della mancanza di personale medico all’ospedale di Bibbiena che rischia di “svuotare di contenuto il nostro nosocomio”.

“Il Covid purtroppo ha pesato molto anche su questo aspetto che però da adesso va affrontato in maniera direi emergenziale, dando mandato al Direttore Generale dell’ASL Toscana Sud Est di procedere immediatamente nel reclutare figure mediche anche in forme di urgenza. Come Sindaco - prosegue Vagnoli - non posso appiattire il mio operato al presente e quindi a ciò che sta succedendo in seno alla pandemia e intorno alla stessa. Al contrario ho il dovere di guardare avanti, al prossimo futuro e questo non può essere affrontato in una situazione di carenza ormai inaccettabile di medici. 

Questa carenza che si è purtroppo incancrenita, porta con sé altre problematiche pesanti come l’intasamento dei pronto soccorso e l’allungarsi delle liste di attesa che non ci possiamo permettere, ora e mai. La sanità deve essere inclusiva e non può creare disparità tra i cittadini”.

Il Sindaco ringrazia il Direttore Generale della Asl Toscana Sud Est, ma insiste sulla necessità di una presa di coscienza immediata da parte della Regione Toscana di questa problematica per non creare disparità tra cittadini e soprattutto per non svuotare l’ospedale di vallata di funzionalità e operatività in quanto: “in epoca pandemica e ancora di più in quella post pandemica, il ruolo di questi presidi minori è stato e dovrà essere sempre più importante”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Carabinieri allertati dalla struttura ricettiva che lo attendeva. Ha chiamato i genitori fornendo la propria posizione. Salvato dai militari
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Politica

Sport