Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:25 METEO:BIBBIENA11°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
sabato 10 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Rubavano nella mensa dell'ospedale: il bottino da 24mila euro in appena due mesi

Attualità venerdì 18 dicembre 2020 ore 14:22

Teatro dalla finestra dell'asilo, cala il sipario

L'ultimo incontro tra gli attori di Nata e i piccoli alunni, con il vetro in mezzo a garantire la sicurezza, si terrà mercoledì 23 dicembre



BIBBIENA — Vanno avanti le "incursioni" artistiche di NATA Teatro nelle scuole dell’Infanzia del Casentino. O meglio, fuori dagli Istituti. Sì, perché il progetto Parole Trasparenti è pensato per poter riavvicinare i bambini al teatro in tutta sicurezza e gli attori recitano e raccontano la loro piccola storia senza parole al di là della finestra. L’ultimo appuntamento di questo primo ciclo sarà mercoledì 23 dicembre a Partina.

“Questo è un momento molto difficile per il Teatro - dice Livio Valenti, direttore della Compagnia NATA e ideatore del progetto - ed è necessario trovare delle strategie nuove, come questa. E’ come una 'finestra magica' aperta sul pubblico delle scuole. Ci siamo confrontati anche noi lo streaming, con eventi on line, che hanno avuto anche un discreto successo, ma ritornare in presenza a incontrare i ragazzi, anche se con le limitazioni del caso, ti fa di nuovo sentire tutta l’energia del pubblico e la vitalità del teatro”.

I micro spettacoli, ispirati al genere dei Silent book, sono appunto piccole performance mute che, partendo dalla suggestione di parole chiave scritte in un cartello (mela, lupo…), con l’aiuto di mimica, danza, disegni e pupazzi, sviluppano una piccola storia intima e delicata, a misura di finestra.

“I bambini hanno accolto l’iniziativa con enorme entusiasmo, hanno realizzato dei bellissimi disegni ispirati alle nostre storie - prosegue Laura Gorini, danzatrice e insegnante presso Universo Danza. - E’ stato un pizzico di normalità in questo periodo così anomalo e caotico”.

“Hai l’impressione di poter stabilire finalmente un contatto, seppur al di là di una barriera fisica” - conclude Mirco Sassoli, attore di NATA Teatro - senti che si stabilisce un legame, che stai facendo una cosa bellissima”.

Il progetto nasce in collaborazione con la Biblioteca Comunale “G. Giovannini” e il Comune di Bibbiena, nell’ambito di promozione alla lettura e lettura ad alta voce, e con il sostegno dell’Istituto Comprensivo “Bernardo Dovizi” di Bibbiena e l’Istituto Comprensivo XIII aprile di Soci.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A livello provinciale i positivi in più sono 104 totali. Altri 4 decessi all'ospedale di Arezzo, ricoveri stabili e 69 guariti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità