Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:10 METEO:BIBBIENA17°29°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Politica mercoledì 29 dicembre 2021 ore 10:29

Una mozione per dire no alle "aslone"

Il sindaco Filippo Vagnoli

Presentata dalla maggioranza nel corso dell'ultimo Consiglio comunale. Viene chiesto un ritorno ad una gestione sanitaria provinciale



BIBBIENA — Nell'ultima seduta del Consiglio comunale di Bibbiena, che si è svolta il 23 dicembre, è stata approvata una mozione presentata dalla maggioranza relativa al superamento della Legge regionale 84 del 2015 con la quale erano state istituite le cosiddette “aslone”. Il gruppo, con questo atto, ha chiesto la revisione della legge e quindi il ritorno ad una gestione sanitaria ad un livello provinciale, ovvero più vicina ai cittadini.

Bibbiena segue all’adozione della delibera che era stata fatta di recente da Comune e provincia di Arezzo.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “come gruppo di maggioranza abbiamo voluto procedere su questa strada peraltro già tracciata da altri enti, perché crediamo che l’Area vasta non può funzionare, poiché risulta troppo distante dai territori in generale e da quelli affini al nostro in particolare. 

Il centro decisionale di questioni delicatissime e fondamentali, come quelle sulla gestione della sanità locale, non può essere dislocato anche fisicamente troppo lontano da ambiti che, al contrario necessitano di una conoscenza di prossimità di bisogni, problematiche e mancanze. 

Il motivo per il quale abbiamo deciso di muoverci adesso è che, essendoci stati gli Stati Generali sulla Salute nel contesto dei quali sono state chieste opinioni sui servizi sanitari locali, ci sembrava importante far sentire la nostra voce come amministratori di un territorio che ha caratteristiche specifiche. Il passaggio in Consiglio, inoltre, per noi significa molto, ovvero vorremmo che di questa nostra richiesta rimanga una traccia nella storia istituzionale del nostro Comune e non soltanto”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Terminata l'esperienza per tre giovani che avevano aderito al bando del Comune. Francesco, Anna e Andrea pronti per il futuro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità