Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:50 METEO:BIBBIENA18°28°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte: «Sapevo delle telefonate di Draghi, grave si intrometta nella vita di forze politiche»

Attualità lunedì 17 gennaio 2022 ore 12:03

Vagnoli esalta l'attività dei medici

Il sindaco sottolinea come i professionisti, anche in questo periodi di emergenza, siano sempre presenti e disponibili per i bisogni dei cittadini



BIBBIENA — La situazione pandemica ha portato ad un superlavoro da parte dei medici. A loro il sindaco di Bibbiena rivolge un pensiero e un forte ringraziamento per quanto stanno facendo per la collettività.

“Voglio ringraziare di cuore tutti i Medici di Medicina Generale per il lavoro che hanno svolto e stanno svolgendo in una situazione difficile come quella che stiamo attraversando. Sono il sostegno per le famiglie, i primi che vengono contattati, sono sempre stati presenti in ogni fase dell’emergenza e per questa credo che tutti noi abbiamo un grande debito di riconoscenza nei loro confronti poiché, spesse volte, sono andati ben al di là di quello che loro compete”.

La loro attività non si è mai fermata ma è stata implementata dalla situazione pandemica che nelle ultime settimane ha raggiunto livelli importanti sull'intero territorio.

“Ho spesso ringraziato e rinnovo il ringraziamento, a tutti i sanitari, medici e infermieri di ospedale, territorio e USCA, ma a volte ci dimentichiamo di dire grazie ai nostri medici di Famiglia. Sulle barricate, per usare un’immagine un po' forte, ci sono anche loro. Loro che sono il collegamento più prossimo di ogni cittadino verso la sanità territoriale ed ospedaliera. In questi anni difficili hanno dovuto riorganizzare il proprio lavoro, cercando da un lato di tamponare la pandemia e dall’altro dare risposte adeguate ai malati no covid19 che da loro non sono mai stati lasciati soli”.

Vagnoli aggiunge: “Anche i medici di famiglia si stanno impegnando con anima e corpo per aiutare quanto più possibile. Certamente sarà capitato a tutti di non riuscire in un giorno a parlare col proprio medico oppure di avere una risposta in ritardo e purtroppo, visto ciò che stiamo attraversando, ci può stare! I carichi di lavoro sono decuplicati in questo periodo e credo che tutti ce ne rendiamo conto e agevolare il lavoro di tutti. Voglio ricordare tutti i nostri medici: Dott. Attanasio, dott. Bacci, Dott.ssa Batacchi, dott. Bidi, dott. Biondi, dott. Borri, dott.ssa Cardini, dott. Crescini, dott.ssa Fregoli, dott. Gambineri, dott.ssa Gandolfo, dott. Giannini, dott. Grifagni, dott.ssa Leone, dott.ssa Lucherini, dott. Maiellaro, dott.ssa Marri, dott. Matini, dott.ssa Mezzetti, dott.ssa Mobilia, dott. Pierallini, dott. Santini, dott. Serboli, dott.ssa Todaro, dott.ssa Torelli, dott. Vagnoli”.

Il sindaco ha voluto omaggiare tutti i medici con una foto fatta con lo zio medico di famiglia, realizzata pochi mesi prima della pandemia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nessun decesso e un paziente in meno all'ospedale San Donato, in totale sono 10. Si contano altri 126 guariti. Il dettaglio dei Comuni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura