Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:BIBBIENA10°24°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Giacomo Sartori, continuano le ricerche del 29enne scomparso: il video postato dalla famiglia su Fb

Attualità martedì 08 dicembre 2020 ore 10:57

Piano strutturale intercomunale, si parte

Prende il via il procedimento voluto dai Comuni per integrare al meglio le due realtà



CAPOLONA — Le amministrazioni comunali di Capolona e Subbiano portano avanti progetti trasversali e lo fanno anche in materia di piano strutturale, dando avvio al procedimento di formazione del piano intercomunale, deliberato rispettivamente nelle ultime due sedute del consiglio. 

Inoltre la stessa Regione Toscana nel documento del 2004, ‘’Norme del governo del territorio’’, incentiva la realizzazione di un piano strutturale intercomunale unico per tutte quelle realtà che possano considerarsi complementari.

"Sarà l’occasione per mettere in risalto ciò che accomuna le due comunità limitrofe, che nel corso della storia si sono sempre integrate territorialmente. Il fiume, così come altri elementi, servizi, attività, le vie di comunicazione saranno considerati fattori che, all’interno di ciascun territorio comunale, costituiranno la base per un piano strutturale unico - hanno commentato il sindaco di Capolona Mario Francesconi e quello di Subbiano Ilaria Mattesini - Gli obiettivi che vogliamo portare avanti insieme sono: la salvaguardia dei valori storico-testimoniali, la valorizzazione delle ricchezze naturali che il nostro territorio ci offre, l’Arno, la montagna e le nostre belle colline che hanno dato risorse economiche e lasciato un patrimonio culturale a intere generazioni, la riduzione del consumo di suolo al di fuori del perimetro urbanizzato, incentivando la riqualificazione degli spazi urbanizzati, che ci viene un po’ imposto dalla normativa regionale, deve essere accolto come l’occasione per riqualificare le aree di degrado e in stato di abbandono, il sostegno alle attività produttive, commerciali e agricole. Sarà indispensabile la partecipazione di entrambe le comunità, cittadini privati, aziende e tutti coloro che vorranno contribuire alla realizzazione del piano stesso" . 

La realizzazione degli obiettivi preliminarmente individuati, necessita, mai come in questo momento storico, di una visione strategica unitaria che trovi nella pianificazione territoriale intercomunale e in quella di area vasta, la base portante per uno sviluppo sostenibile. È importante per questo delineare i contenuti del percorso su cui le due amministrazioni hanno inteso individuare gli obiettivi del piano strutturale intercomunale, seguendo un principio di coerenza e continuità con il passato e presente.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Carabinieri allertati dalla struttura ricettiva che lo attendeva. Ha chiamato i genitori fornendo la propria posizione. Salvato dai militari
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Politica

Sport