Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:10 METEO:BIBBIENA17°29°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
giovedì 26 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità giovedì 25 novembre 2021 ore 16:08

Crescere tra reale e virtuale, incontro a Subbiano

Progetto di sostegno ai genitori. Un modo per capire le esigenze dei ragazzi e la tecnologia che deve essere uno strumento di crescita sana



SUBBIANO — Ultimo incontro quello di sabato 27 Novembre del progetto di sostegno alla genitorialità ” Loro Crescono e Noi?” proposto dall’Amministrazione Comunale e che ha ricevuto tanti consensi.

“La conclusione entra in quel quotidiano vissuto da una generazione nativa digitale - dice l’assessore Nadia Casini - se noi ci siamo adeguati agli smartphone, ai tablet, e ancora non abbiamo bene scoperto la smart tv, per i nostri nipoti e figli , che sono di una screen generation , tutto questo è la normalità ed è da qui che nasce a volte il problema di relazionarci , c’è troppa distanza, ecco quindi un problema che dobbiamo imparare a gestire con l’aiuto anche di pedagogisti” .

I pedagogisti Giuliana Aquilanti, Antonella Artiaco e Lorenzo Barbagli, chiamati dall’Amministrazione Comunale di Subbiano, incontreranno genitori, nonni, educatori, al Centro L’Accordo in viale Matteotti alle ore 15,30 di sabato 27 novembre per trattare il tema “Crescere tra reale e virtuale: come aiutare i giovani a costruire un sano rapporto con la tecnologia“.

"Una tradizione educativa, pedagogica che era del mondo extrafamiliare, si è riversata negli ultimi cinquant’anni all’interno della famiglia, in un periodo non facile perché in questo periodo era in atto anche una rivoluzione tecnologica e questo impone al genitore che vuole reggere il passo con il mondo, che vuole comunque rispondere ai propri figli, di fare un percorso formativo per essere un po’ più competenti nel capire cosa è l’educazione e come si può applicare in famiglia, che ricordo sempre ha bisogno di un team educativo - spiega Barbagli. Educare non vuol dire condizionare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Terminata l'esperienza per tre giovani che avevano aderito al bando del Comune. Francesco, Anna e Andrea pronti per il futuro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità