Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:27 METEO:BIBBIENA13°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Amadeus: «Avremo degli applausi finti ma immagineremo che siano del pubblico a casa»

Attualità martedì 16 febbraio 2021 ore 14:23

Decine di volontari "setacciano" la natura

Il 21 marzo inizia il primo turno del monitoraggio del Progetto LifeESC360 coordinato dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Pratovecchio



PRATOVECCHIO STIA — Comincerà il prossimo 21 marzo il primo turno di monitoraggio del Progetto LifeESC360. Un’esperienza unica a contatto con la natura che offre a 360 volontari, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, la possibilità di partecipare attivamente alla conservazione della natura attraverso il monitoraggio di flora, fauna e habitat di interesse comunitario e alla comunicazione in campo ambientale. 

Il progetto è coordinato dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità e le attività di volontariato sono svolte all’interno di Riserve gestite dai Reparti Carabinieri Biodiversità di  Pratovecchio (Riserve Casentinesi), come di Follonica (Belagaio, Poggio Tre Cancelli e Duna Feniglia), Fogliano (Foresta demaniale del Circeo, Laghi Fogliano, Monaci, Caprolace e Pantani dell'Inferno), Castel di Sangro (Riserve in Abruzzo e Molise), Martina Franca (Murge orientali).

Quest'anno i volontari potranno partecipare aderendo a 4 turni nel periodo 21 marzo – 29 ottobre, ciascuno dei quali è così organizzato: 5 giorni di formazione in modalità online, 37 di attività sul campo presso uno dei Reparti indicati.

Durante le attività i volontari saranno seguiti dallo staff di progetto costituito da tutor naturalisti esperti e assistenti e non avranno oneri di vitto né di alloggio e gli spostamenti, verso le sedi del progetto, saranno rimborsati.

A conclusione del progetto la partecipazione verrà certificata attraverso il rilascio di un attestato europeo.

Le Riserve Naturali Casentinesi, al terzo anno di esperienza, sono state scelte nel 2019 e nel 2020 come destinazione finale da 35 volontari italiani ed europei ospitati presso le strutture dell’Arma nella riserva naturale di Camaldoli. I giovani che aderiranno al progetto saranno coinvolti nelle attività di monitoraggio contribuendo così ad ampliare il quadro conoscitivo e in particolare lo stato di conservazione delle specie target dei siti della Rete Natura 2000.

Tutte le informazioni e le risultanze scientifiche, validate dagli specialisti coinvolti in LifeESC360, saranno convogliate in un database scientifico con la collaborazione di ISPRA e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Maggiori informazioni sono disponibili su:

www.life360esc.eu

www.facebook.com/life360esc/

YouTube

scrivendo una e-mail a info@life360esc.eu

Oppure rivolgendosi al Reparto Carabinieri Biodiversità di Pratovecchio (043602.001@carabinieri.it – 0575 583763) 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS