Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:BIBBIENA10°12°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Eto'o perde la testa e prende a calci un blogger dopo Brasile-Corea del Sud

Attualità mercoledì 05 ottobre 2022 ore 20:00

Panno Casentino, "soluzione sempre più vicina"

I commissari liquidatori hanno avuto l'ok dal Mise per procedere direttamente alla vendita. L'annuncio dalla Regione



SOCI — La soluzione su cui ha lavorato la Regione Toscana per superare la crisi della Manifattura del Casentino è sempre più vicina. I commissari liquidatori della Coop. Tessile di Soci, proprietaria dello stabile dove si svolge la produzione aziendale del noto “panno del Casentino”, hanno ricevuto l’autorizzazione dal Mise per procedere direttamente alla vendita dell’immobile di Soci, al centro della complicata vicenda fallimentare da cui sono scaturiti la procedura di licenziamento collettivo per i 18 dipendenti e la messa a rischio del destino dei circa 100 lavoratori dell’indotto.


“Sulla base delle novità di oggi potremo arrivare rapidamente all’acquisizione dell’immobile da parte della Bellandi spa di Montemurlo che nei giorni scorsi aveva formulato una nuova proposta per l’acquisto dell’immobile stesso e che ringrazio per la serietà e la disponibilità con cui sta svolgendo il proprio ruolo”, ha spiegato questa mattina Valerio Fabiani, consigliere del presidente della Regione per lavoro e crisi aziendali, non appena appresi gli ultimi aggiornamenti direttamente dai commissari e dalla stessa azienda Bellandi, cliente principale della Manifattura del Casentino e seriamente interessata alla prosecuzione della produzione.

Fabiani sottolinea “l’importanza del lavoro della Regione Toscana”, avviato assieme all’Unità di crisi e Arti (Agenzia regionale toscana per l’impiego) con la prima riunione il 25 agosto scorso del tavolo regionale, “che ha determinato la piena collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, nel rispetto del proprio ruolo, al fine della risoluzione della vertenza”.

“Il tavolo – prosegue il consigliere del Presidente - continuerà comunque a monitorare la situazione lavorando per la risoluzione della vertenza, che potrà dirsi davvero chiusa quando sarà ritirata la procedura di licenziamento collettivo, che è la condizione essenziale per ritenere finalmente al sicuro i posti di lavoro a rischio e parlare con maggiore serenità di rilancio della produzione”.

Fabiani rivolge “un ringraziamento speciale alle organizzazioni sindacali”, che hanno accompagnato tutta questa vicenda “con competenza e determinazione”. E conclude con un pensiero per le lavoratrici e i lavoratori di Manifattura del Casentino e a quelli di tutto l’indotto: “A loro dico che stavolta ci siamo, ce la faremo e ci rialzeremo insieme. A Soci, terremo presto la riunione del tavolo in presenza, che chiuderà definitivamente la vertenza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ha 40 anni e fa la libera professionista. E' madre di Dario Emanuele ed ha vinto la selezione per accedere al concorso nazionale edizione 2023
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità