comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:19 METEO:BIBBIENA9°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Il Senato chiude l'audio a Casini mentre sta parlando e lui non la prende bene

Attualità sabato 24 ottobre 2020 ore 17:35

Taglio legname, "restrizioni un danno per i paesi"

Allarme del sindaco Roberto Pertichini: le nuove misure causano gravi danni alle realtà montane



MONTEMIGNAIO — A lanciare l'allarme è il sindaco di Montemignaio, Roberto Pertichini: "Le nuove restrizioni sul taglio della legna provocheranno gravi danni. Così i paesi di montagna rischiano di morire”. 

Gli addetti ai lavori, ma anche i privati, che da sempre in montagna tagliano la legna per uso personale, con questa nuova normativa, saranno costretti ad inoltrare una domanda ulteriore, oltre a quella ordinaria, alla Sovrintendenza, che concederà l’autorizzazione tenendo conto del vincolo paesaggistico, con costi aggiuntivi elevati e improponibili – spiega lo stesso Pertichini. Il danno che ne deriva non è solo per chi lavora direttamente la legna, ma per tutto l'indotto.

Un bosco non tagliato e non curato inoltre è un danno diretto anche per il fondovalle, considerati i violenti eventi atmosferici degli ultimi anni, e non dimentichiamoci dei giovani che se volessero tornare in montagna per dedicarsi al bosco incontrerebbero oggi ancora più limitazioni”.

Pertichini rivolge, quindi, un appello finale alla Regione affinché tolga il vincolo dell’ulteriore richiesta di autorizzazione alla Sovrintendenza: “come possiamo noi sindaci trattenere nei piccoli paesi le nuove generazioni se anziché garantire lavoro, lo limitiamo?".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità