comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:47 METEO:BIBBIENA11°13°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Venezia, torna in funzione il Mose

Attualità mercoledì 28 ottobre 2020 ore 16:41

La peste suina preoccupa il Parco

In Italia ancora non è mai stata rilevata, ma ci sono stati casi in Europa. "I visitatori segnalino carcasse di cinghiali"



CASENTINO — Non bastava il Covid. A destare preoccupazione nel Parco delle Foreste Casentinesi ci si è messa pure la peste suina africana.

Come piega l'ente si tratta di una malattia che al momento non è presente in Italia. E' provocata da un virus che non è trasmissibile all'uomo, ma è quasi sempre mortale per i suini e i cinghiali infetti.

"La preoccupazione per il potenziale arrivo di questa malattia - spiegano dal Parco - è legata soprattutto all'altissimo rischio di morte degli animali contagiati e di conseguenza ai danni economici ed ecologici che ne derivano.

Anche se attualmente non è mai stata riscontrata in Italia è arrivata alle porte del nostro Paese poichè è stata rilevata in Belgio e, più recentemente, in Germania".

Ma come è possibile arginarla? "Il migliore strumento per evitarne la diffusione è proprio la prevenzione, attraverso il rinvenimento di carcasse potenzialmente infette. Chiediamo a tutti i fruitori dell'area protetta di segnalare la presenza di carcasse di cinghiale ai servizi veterinari della Asl, contattando il numero unico 0516092124" conclude l'ente.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità