Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:BIBBIENA10°24°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco il Gratta e vinci rubato: il tagliando da 500 mila euro torna nelle mani della donna

Attualità martedì 11 maggio 2021 ore 09:35

Oltre il Covid, un nuovo modo di fare teatro

La Compagnia Nata ha sperimentato nuove forme d'espressione, come le rappresentazioni alle finestre delle scuole



CASENTINO — Nonostante le limitazione imposte allo spettacolo dal vivo durante i mesi appena trascorsi e l'allontanamento del pubblico dal teatro, la Compagnia casentinese di Teatro di Figura NATA TEATRO non ha mai cessato di ricercare strade d’espressione alternative. A partire da queste considerazioni, è nato nei mesi scorsi il format “TEATRO ALLA FINESTRA – Parole Trasparenti”, una serie di piccole performance mute da recitare fuori dalle finestre delle scuole.

“La pandemia ci ha costretto ad inventare un nuovo modo di fare teatro - dice Livio Valenti, direttore artistico di NATA Teatro. - I bambini non potevano più venire a teatro, noi non potevamo più portare gli spettacoli nelle loro classi: che fare? L’unico punto di congiunzione tra il loro mondo e il nostro non poteva che essere la finestra della loro scuola, che è diventata per noi sipario e palcoscenico”.

Un nuovo modo di fare teatro, quindi, nel quale le parole se ne vanno per lasciare spazio al movimento, all’immagine, alla suggestione.

“Abbiamo idealmente sviluppato il lavoro iniziato qualche anno fa sui Silent Book in collaborazione con la Biblioteca di Bibbiena, creando un vero e proprio genere nuovo, che in qualche modo segna anche una nuova strada per la compagnia, che sono sicuro potrà proseguire anche dopo la fine della pandemia” prosegue Valenti.

Il format Teatro alla Finestra è stato accolto con grande entusiasmo da bambini e insegnanti di numerose scuole, facendo registrare allo spettacolo un numero di repliche considerevole, tanto da spingere NATA Teatro a creare un secondo capitolo di Teatro alla Finestra ispirato a Pinocchio di Carlo Collodi.

“Seppur la favola classica sia molto complessa, abbiamo creato, semplificandola un po’, una serie di immagini, storie silenziose e suggestioni in grado di renderne tutta la grandiosità, di divertire, commuovere e suscitare emozioni, inchiodando l’attenzione dei piccoli spettatori a quella finestra dove nasce la meraviglia”.

Gli attori coinvolti sono Mirco Sassoli, Livio Valenti e la danzatrice Laura Gorini.

Teatro alla Finestra – PINOCCHIO fa parte del progetto “Piccoli Sguardi” dedicato ai ragazzi degli Istituti Scolastici del territorio.

In collaborazione con i Comuni di Bibbiena, Capolona, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Talla, Ortignano-Raggiolo, Poppi, Pratovecchio-Stia, Subbiano.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Carabinieri allertati dalla struttura ricettiva che lo attendeva. Ha chiamato i genitori fornendo la propria posizione. Salvato dai militari
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Attualità