Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:BIBBIENA18°  QuiNews.net
Qui News casentino, Cronaca, Sport, Notizie Locali casentino
lunedì 18 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Juventus-Roma, Orsato a Cristante: «Il vantaggio sul rigore non si dà mai. Dai la colpa a me perché hai sbagliato il rigore?»

Attualità lunedì 27 settembre 2021 ore 13:32

Al Castello un convegno sulle Aree Interne

Giovedì 30 settembre e venerdì 1 ottobre l'iniziativa organizzata dal Comune di Poppi insieme all’Unione dei Comuni Montani del Casentino



POPPI — Oltre un milione di toscani (circa il 30% della popolazione) vive nelle aree interne della regione. Si tratta di aree considerate per lungo tempo marginali, ma che oggi con la doppia transizione - digitale ed ecologica - possono tornare ad essere protagoniste. Col PNRR e con i fondi strutturali, su queste aree potrebbe convogliarsi un ammontare senza precedenti di risorse: occorre però che i diversi soggetti presenti siano in grado di coordinarsi per sviluppare progetti capaci di raccoglierle.

La Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) ha riconosciuto in Toscana tre aree poste lungo la dorsale appenninica: Garfagnana, Lunigiana, Media Valle del Serchio e Appennino Pistoiese; Valdarno, Valdisieve, Mugello, Valbisenzio; Casentino, Valtiberina. Quest’ultima vede come capofila l’Unione dei Comuni Montani del Casentino. Il Comune di Poppi, che ne fa parte, vive tutte le problematiche che hanno riportato al centro dell’attenzione il tema delle aree interne, come l’isolamento e la difficoltà di accesso ad alcuni servizi da parte dei suoi residenti, ma al tempo stesso percepisce le possibilità di rilancio dell’economia e delle condizioni vita dei suoi cittadini che possono aprirsi nel prossimo futuro.

Proprio per fare il punto sulla attuale situazione delle aree interne e sulle nuove opportunità che si stanno aprendo, il Comune di Poppi insieme all’Unione dei Comuni Montani del Casentino organizza nelle giornate di giovedì 30 settembre e venerdì 1 ottobre, presso il Castello dei Conti Guidi, il convegno “Ambiente, economia, coesione: le nuove opportunità per le Aree interne”, che vedrà la partecipazione di studiosi nazionali, amministratori regionali e locali e portatori di vari progetti.

Sono tre le sessioni in programma nella due giorni di convegno. Giovedì 30 settembre pomeriggio si parlerà del ruolo delle aree interne nella fase attuale, mentre venerdì 1 ottobre la sessione mattutina sarà dedicata al tema delle diseguaglianze e della coesione sociale e quella pomeridiana alle potenzialità economiche presenti. 

Le tre sessioni saranno aperte da esperti nazionali sui tre argomenti: Sabrina Lucatelli, Vicepresidente Gruppo Ocse Politiche territoriali Aree Interne, Esperta Presidenza Consiglio dei Ministri; Chiara Saraceno, Sociologa, Honorary Fellow Collegio Carlo Alberto, Università di Torino e Gianluca Brunori, Professore di Politica alimentare dell’Università di Pisa e si chiuderanno con le conclusioni di tre assessori regionali: Stefania Saccardi, Serena Spinelli e Leonardo Marras. All’interno delle tre sessioni verranno analizzate le caratteristiche delle aree interne della Toscana e la progettazione attuale nelle tre aree Strategia Nazionale Aree Interna (SNAI) ad oggi riconosciute. Saranno anche presentati alcuni esempi di come tematiche analoghe siano state affrontate in altri contesti nazionali.

Il convegno sarà trasmesso in diretta sulla pagina facebook.com/comunedipoppi e su www.comune.poppi.ar.it.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Eseguiti quasi 550 tamponi. I giovanissimi i più colpiti dal virus. Al "San Donato" 8 ricoverati compreso un paziente in "Rianimazione"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

CORONAVIRUS